Project Description

Il ciclo dei rifiuti rappresenta una delle più grandi priorità del GRUPPO AMAG. Una città pulita, scrupolosa e diligente nello smaltire e differenziare i rifiuti. Amag Ambiente servirà con lo stesso impegno anche i 27 comuni del consorzio di Bacino con l’obiettivo preciso di migliorare i processi di smaltimento e differenziazione al fine di mantenere un territorio sempre più pulito. Si parla di un nuovo modo di pensare il ciclo dei rifiuti partendo dalla raccolta differenziata, con modalità meglio calibrate sulla città, focalizzando l’attenzione su determinate zone e anche su determinati rifiuti

Le buone prospettive della nuova Utility sono testimoniate anche dall’apertura ottenuta dagli istituti di credito: 2 milioni e mezzo da Unicredit e altrettanti da Bpm, con un tempo di 6 anni per rientrare e raggiungere il pareggio.
L’obiettivo del gruppo si dispiega dunque su una duplice direzione: attenzione geografica ed efficienza organizzativa.
Dal punto di vista geografico intendiamo servire una realtà territoriale più vasta sia nel senso della specializzazione dei servizi sia delle soluzioni di tutela ambientale.

L’esperienza del consorzio dei Rifiuti ARAL nella tutela dell’ambiente si armonizzerà con le capacità acquisite dei lavoratori Amiu: un piano di sviluppo efficace dunque, che integrerà e coordinerà l’intera filiera ambientale, dalla tutela del territorio agli interventi di raccolta e smaltimento rifiuti.
“Puntare tutto su un organismo di Filiera” –  precisa l’Amministratore Delegato di Amag Ambiente Claudio Perissinotto», – un organismo di filiera, che risponda in toto alle esigenze dei cittadini nel campo della tutela dell’ambiente, della raccolta dei rifiuti, della gestione delle acque, inglobando infine anche i servizi di commercializzazione e distribuzione di gas ed energia elettrica.

Una Multiutility solida che, come spiega il Presidente del Gruppo Stefano De Capitani, si propone non di accorpare ma armonizzaare i servizi indispensabili per lo sviluppo ed il benessere della comunità. Infatti sono proprio le gestioni integrate delle reti idriche, della distribuzione del gas, la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, ad essere strategici sotto il doppio profilo dell’economicità e dell’attenzione a politiche di sostenibilità ambientale.

La possibilità di operare in più settori tramite le stesse risorse, quando possibile, impedisce il lievitare dei costi». Il Gruppo Amag deve tener conto dell’identità comunitaria mutuata dalla gestione municipalizzata e fortificando quel valore di legame tra Gruppo e cittadini si propone d lavorare in ottica strategica a tutela dell’ambiente, avendo la consapevolezza di erogare servizi indispensabili per i cittadini che devono necessariamente essere ad alto impatto ambientale. La solidità del Gruppo è propiziata dall’idea stessa di Multiutility che favorisce l’adozione di concrete misure a tutela dell’ambiente, perché consente di gestire servizi contigui e spesso associati che, se adeguatamente monitorati, consentiranno di abbattere l’impatto ambientale complessivo.