Queste che state vedendo sono le pagine informative del Gruppo AMAG, che comprende

Settore Idrico

AMAG SPA si occupa del ciclo integrato dell’acqua, (acquedotto, fognatura e depurazione) in un vasto territorio compreso tra l’Alessandrino, l’Acquese, la Valle Bormida e la Langa Astigiana. Mediante una cinquantina di pozzi, 1.384 km circa di reti di distribuzione e 49.000 utenti allacciati, è in grado di soddisfare il fabbisogno idrico di circa 150.000 abitanti.

Settore Gas

Distribuzione gas naturale: AMAG SPA interviene nella distribuzione del gas naturale progettando ed attuando l’estensione delle reti e la promozione della conversione a metano degli impianti di riscaldamento centralizzato. Il personale tecnico dell’Azienda è in grado di fornire consulenza su impianti e consumi per ottimizzare e programmare al meglio l’utilizzo delle risorse energetiche. L’integrazione delle competenza con le soluzioni tecnologiche, permette di soddisfare le molteplici esigenze dell’utenza.

ALEGAS SRL è la società che si occupa della vendita del gas metano in applicazione del decreto legislativo n° 164 del 23/05/00, che prevede la separazione societaria tra distribuzione e vendita di gas e della vendita di energia elettrica

REAM scaturisce dalla volontà di AMAG e RESTIANI Spa di Alessandria con l’obiettivo di garantire un corretto e razionale uso dell’energia; è la risposta a tutte le esigenze di calore e climatizzazione.

Un pò di Storia

Con deliberazione del Consiglio Comunale di Alessandria n. 130/691/88251 del 21-121-98 si è decisa la costituzione del Consorzio denominato C.I.S.I. – Consorzio Intercomunale Servizi Imprenditoriali cui sono stati affidati i servizi del ciclo idrico integrato nel territorio dei Comuni consorziati e la distribuzione del gas metano precedentemente gestiti da A.M.A.G. – Azienda Municipale Acqua e Gas – sin dall’anno 1976.

Il C.I.S.I. è quindi sorto dalla volontà dei Sindaci di alcuni Comuni della Provincia di Alessandria che hanno sentito la necessità di consorziarsi, come previsto dalla Legge 142/90, per collaborare insieme alla gestione di alcuni servizi pubblici locali, in primo luogo nel campo del ciclo integrale dell’acqua. I Comuni che hanno costituito il consorzio sono quelli di Alessandria, Acqui Terme, Sale, Cassine, Pietra Marazzi, Frascaro, Borgoratto; successivamente hanno poi aderito i Comuni di Rivarone, Piovera, Molare, Bassignana, Gamalero, Precetto di Valenza e Melazzo, Montaldo B.da, Prasco, Trisobbio, Morbello, Morsasco, Orsara B.da, Carpeneto, Grognardo, Cremolino, Terzo e Ricaldone.

Scopo di questa iniziativa è stato il conseguimento della massima efficienza nell’esercizio dei servizi svolti ricercando vantaggi ed economie gestionali da destinare al miglioramento qualitativo e quantitativo dei servizi ed al contenimento degli oneri a carico dei cittadini. Della vecchia organizzazione AMAG è rimasta inalterata la struttura tecnico organizzativa; grazie proprio alla professionalità acquisita ed alla pluriennale esperienza maturata nella gestione dei servizi in Alessandria, il Consorzio ha saputo in poco tempo assestarsi sul territorio e rispondere efficacemente alle esigenze ed alle necessità dei propri consorziati, ampliando sempre più il proprio raggio d’azione.

Il nuovo scenario dei servizi pubblici delineatosi negli ultimi tempi ha richiesto un notevole impegno e considerevoli sforzi sia economici che tecnici per rimanere al passo con le mutevoli condizioni del mercato. Nel settore idrico il riassetto del quadro normativo previsto dalla Legge “Galli “ ha visto il C.I.S.I. impegnato a raggiungere i parametri richiesti dalla vigente normativa, necessari per diventare “Gestori d’Ambito” e poter così assumere una posizione di primo piano nel contesto dell’area territoriale alessandrina. Nel settore gas le nuove norme di liberalizzazione del mercato, che modificano profondamente la vecchia concezione della gestione municipale, hanno imposto scelte decise, razionali e soprattutto innovative mirate alla trasformazione ed al superamento dei vecchi confini dell’ambito locale per raggiungere nuove dimensioni e a ricercare forme di collaborazione e di aggregazione tra aziende per un fattore di crescita e di sviluppo comuni.

Successivamente, in questo ampio e mutevole contesto normativo, si è inserito l’art. 35 della Legge n. 448/01 che ha stabilito che gli Enti Locali trasformino le aziende speciali ed i Consorzi che gestiscono servizi pubblici, in società di capitali (SpA). Pertanto al fine di rendere il Consorzio più rispondente alla logica imprenditoriale, in particolare per il servizio idrico integrato, l’Assemblea dei Sindaci del C.I.S.I., ha ritenuto di attuare la trasformazione del consorzio in Società per Azioni. In data 4 Ottobre 2002 si è costituita, ai sensi dell’art. 115 del T.U. 267/00, l’Azienda Multiutility Acqua Gas Spa ( A.M.A.G SPA) rinnovando una vecchia denominazione che aveva rappresentato sin dal 1976, un elemento distintivo riconosciuto da tutta la collettività.